Attenzione: Questo sito richiede Flash e JavaScript. Per favore controlla che Flash e JavaScript siano attivati nelle impostazioni del tuo browser. Per installare la versione piú recente di Flash clicca qui..

L'inizio di una nuova era:
il pianale modulare trasversale.

L'inizio di una nuova era: il pianale modulare trasversale.Il pianale modulare trasversale (Modular Transverse Matrix platform, abbreviato in MQB) verrà introdotto nel corso dell'anno corrente da Volkswagen AG per i marchi Audi, Seat, Skoda e Volkswagen a livello mondiale. Gli ultimi anni hanno visto l'intera Azienda impegnata a prepararsi per la novità di quest'anno: migliaia di ingegneri Volkswagen in tutto il mondo, oltre ad altre diverse migliaia di ingegneri presso i fornitori, hanno preso parte ad una delle più importanti iniziative per lo sviluppo, volta alla creazione del sistema di costruzione che dovrebbe assicurare il futuro del Gruppo Volkswagen e che verrà impiegato in tutti i segmenti, dalla Polo alla Passat. Ed è per questo motivo che negli ultimi anni si è puntato ad ottimizzare tutti gli aspetti che sono fondamentali per i Clienti e per la società di oggi e di domani: efficienza, sicurezza, comfort, design e piacere di guida.

Vantaggi a livello di design e package.

Lo spostamento in avanti delle ruote anteriori conferisce proporzioni particolarmente equilibrate per quanto riguarda il design e aumenta la possibilità di sfruttare in modo ottimale lo spazio da parte degli occupanti: è il cosiddetto package. Rispetto al concetto di piattaforma, il principio di pianale modulare trasversale offre un margine più ampio nel design delle vetture più diverse, anche per i modelli di nicchia, grazie al passo e alle carreggiate variabili, ad esempio.


Consumi e inquinamento ridotti.

Grazie alle nuove gamme di motori studiate per garantire una riduzione delle emissioni di CO2, dotate di serie del sistema Start & Stop comprensivo di sistema di recupero dell'energia, alla novità mondiale della gestione attiva dei cilindri nei motori a quattro cilindri, fino alla certificazione Euro 6 e all'offerta CNG è stato possibile ottenere una riduzione significativa delle emissioni. Una volta raggiunta la capacità massima del pianale MQB diversi milioni di nuovi Clienti potranno beneficiare di tali vantaggi. L'MQB contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2 di oltre un milione di tonnellate l'anno. Se si desidera una guida completamente priva di emissioni, a partire dal 2013 sarà possibile scegliere il modello Blue-e-motion a propulsione esclusivamente o prevalentemente elettrica (Plug-In Hybrid).

Spezzata la spirale del peso.

Grazie ad un intelligente mix di materiali, il pianale modulare trasversale e i principi costruttivi più moderni consentono di risolvere al meglio i problemi legati al peso. Sulla Golf ad esempio, nonostante i grandi passi avanti effettuati sul fronte comfort e sicurezza, il peso della vettura di prossima generazione sarà al medesimo livello di quello della vettura di quarta generazione (dal 1997 al 2004). Maggiore piacere di guida, minori consumi.

Maggiore sicurezza e comfort.

Col pianale modulare trasversale, Volkswagen introdurrà 20 innovazioni nel settore sicurezza, assistenza alla guida infotainment che in precedenza venivano riservate alle vetture di segmento più elevato. Questa novità non è positiva solamente per i nuovi Clienti, ma anche per gli altri utenti della strada. Inoltre l'MQB introduce, di serie, un'innovazione nella classe compatta: il nuovo sistema multicollisione. Lo stesso vale per l'ampia offerta di sistemi di assistenza alla guida, finalmente disponibili anche per la classe compatta. Un elevato numero di veicoli basati su piattaforma MQB fa presupporre una significativa riduzione degli effetti prodotti da collisioni a seguito di incidente. Oltre ai nuovi sistemi di sicurezza attivi, grazie al miglioramento della struttura in caso di crash il pianale MQB aumenta la sicurezza passiva su tutti i modelli.


Offerta più ricca di sistemi di infotainment.

Il concetto di pianale modulare è stato trasferito anche a tutti i sistemi di infotainment, consentendo al guidatore l'accesso a funzioni che finora erano disponibili solo sulle vetture di segmento più elevato: le autovetture possono ad esempio essere dotate di un touchscreen che, grazie ad una superficie innovativa, consente anche a vettura in movimento di comandare in modo semplice e intuitivo le funzioni, e questo mediante sensori di prossimità appositamente realizzati per Volkswagen del tipo “look and feel”, come i principali dispositivi nel settore degli smartphone e dei tablet-PC.

Ecocompatibilità prima di tutto.

Il principio del pianale consente di adottare le tecnologie più moderne ed ecocompatibili anche per chi acquista auto nuove nei Paesi emergenti. Sono soprattutto le innovazioni, che rendono più sicuro il traffico per gli utenti della strada di tutto il mondo, e gli sviluppi, in grado di ridurre l'inquinamento atmosferico su tutti i mercati, ad avere un impatto veramente positivo sulla società. L'elevata flessibilità dei sistemi modulari intelligenti consente di soddisfare inoltre più facilmente eventuali esigenze di tipo locale.

Una sinergia per presente e futuro.

Tutti questi aspetti contribuiscono a garantire il successo del Gruppo dal punto di vista economico ed ecologico. Grazie all'elevato numero di vetture, Clienti e fornitori del Gruppo Volkswagen che ne trarranno beneficio in Europa e a livello mondiale, tali aspetti contribuiranno inoltre a rispondere ad importanti sfide sociali, presenti e future.


Chiudi
Chiudi